FERRARA VINCENZO

   






                                                                                                                                                                                    DIAMANTI E NON SOLO...   

  CATEGORIE                                           Ultimo aggiornamento galleria pietre: 24/11/2018 19:03:32

BENVENUTO...

CODICE DEONTOLOGICO

PREMESSA:
Lo scopo di questa guida e' quello di offrire principi fondamentali sulla correttezza professionale, la tecnica peritale e l'unificazione della teminologia..
In particolare per mettere in evidenza:
*) definizione del perito, consulente tecnico e stimatore;
*) definizione di stima e perizia;
*) metodologia nell'analisi del bene:

CORRETTEZZA

l'esperto (perito-consulente e stimatore) deve evitare ogni comportamento e azioni che possano pregiudicare la dignita' della professione

AUTONOMIA
l'esperto deve conservare un'indipendenza assoluta respingendo ogni tentativo di condizionamento o d'influenza di qualsiasi natura. L' esperto si fa obbligo di non ricevere dalle parti o da terzi, direttamente o indirettamente, alcun regalo, presente, favore o vantaggio o altra remunerazione, che non sia quella da lui ufficialmente chiesta per la prestazione

IMPARZIALITA'
l'esperto, nello svolgimento della prestazione, deve assumere un comportamento obiettivo, asettico tra le parti

COMPETENZE
l'esperto deve essere dotato delle nozioni fondamentali che sono alla base della professione di perito. Va sottolineata la necessita' che, oltre ad un ciclo di studi superiori, il perito abbia compiuto un ciclo di studi almeno biennali, con superamento di prove finali nel settore di riferimento.
Per garantirsi i necessari livelli di competenza, il perito cura costantemente la propria formazione e il proprio aggiornamento professionale

DEFINIZIONI
PERITO : colui che per sua esperienza e professionalità è chiamanto ad eseguire una perizia. Opera in consulenza e rilascia una relazione.
CONSULENTE TECNICO : colui il quale assume un incarico paragiudiziario. In una causa civile prende il nome di C.T.U.
LA PERIZIA: stima e giudizio fatta da un perito.
LA STIMA: assegnazione del valore ad un bene.
IL VALORE: prezzo in moneta attribuito ad un bene.

FINALITA' CHE DETERMINANO L'UTILIZZO DI UNA STIMA O PERIZIA
Prima di effettuare una stima o una perizia occorre conoscere alcuni elementi base relativi alla finalità dell'una o dell'altra, ovver
*) verifica qualitativa dell'autenticità e dello stato di conservazione dell'oggetto;
*) valutazione per verifica di un prezzo dopo l'acquisto;
*) valutazione allo scopo assicurativo;
*) valutazione per realizzo di beni tramite commercianti o aste pubbliche;
*) valutazione di beni provenienti da eredita' ( beni ereditari e loro divisioni, eredità giacenti);
*) valutazione per liquidazione danni da parte dell'assicurazione;
*) valutazione per incarico del Tribunale, Dogana ed Enti diversi.

TIPOLOGIA DI VALORI
*) Valore di vendita al dettaglio : è quel valore che corrisponde al prezzo medio di vendita al pubblico;
*) Valore di realizzo è quel valore reale corrispondente alla monetizzazione del bene;
*) Valore commerciale: è quel valore che rende evidente il valore di scambio nel quale si identifica il valore di mercato.

ASSEVERAZIONE DELLA PERIZIA
Il cliente puo' chiedere che la perizia sia asseverata. In questo caso il perito deve esporre la perizia in carta da bollo e recarsi in Cancelleria del Tribunale per imprimere il relativo timbro di asseverazione, prestando poi giuramento

ESTRATTO DA " LINEE GUIDA OPERATIVE PER IL PERITO, IL CONSULENTE TECNICO E LO STIMATORE" AD OPERA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO, APPROVATO CON DELIBERA N. 119 DEL 03.05.2010. IL TESTO COMPLETO E' SCARICABILE SUL SITO ISTITUZIONALE DELL CCIA MILANO


Indietro

 

  


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FacebookLinkedInYouTube



Servizi Gemmologici


VIA Paolo della valle, 23 - NAPOLI ( Soccavo )
 

CELL
392 037 35 95  C.F. FRRVCN73L03F839A

vincenzoferrara40@yahoo.it

 

[SU]